Febbraio 2021 – Privati investitori lombardi – obbligazioni subordinate MPS

Privati investitori lombardi hanno richiesto l’aiuto di Martingale Risk, a seguito dell’acquisto su consulenza della propria banca, di obbligazioni subordinate Monte dei Paschi di Siena. Dalle analisi di Martingale sono emerse in modo evidente le colpe della banca, che aveva spinto il cliente all’acquisto in regime di consulenza, senza calcolare preventivamente i rischi e l’adeguatezza del profilo ad una simile operazione, venendo meno agli obblighi di trasparenza. L’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) ha stabilito il risarcimento da parte della banca, a vantaggio del nostro cliente, pari a € 89.217,06 

Accordo raggiunto in 12 mesi dalla firma del mandato 


Gennaio 2021 – Privati investitori siciliani – obbligazioni subordinate MPS

Privati investitori siciliani si sono rivolti a Martingale Risk in seguito all’acquisto di obbligazioni subordinate Monte dei Paschi di Siena. Grazie all’analisi tecnica e legale del nostro team di esperti, sono state riscontrate alcune gravi mancanze da parte dell’istituto bancario, che non ha adempiuto all’obbligo di informare adeguatamente i clienti circa le caratteristiche dei titoli in questione, la loro natura subordinata e sui relativi rischi, in aperta violazione delle prescrizioni MIFID.  L’ Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) ha per questo condannato banca MPS al risarcimento di € 16.161,78 a favore dei nostri clienti.  

Accordo raggiunto in 18 mesi dalla firma del mandato  


Gennaio 2021 – Privato investitore romano – Trading online

Privato investitore della provincia romana ha chiesto aiuto a Martingale Risk per verificare le operazioni della banca rispetto ad investimenti in trading. A seguito di un’accurata analisi della documentazione, i nostri esperti hanno fatto emergere comportamenti illegittimi da parte dell’istituto bancario che non ha rispettato i termini contrattuali di buona fede e correttezza nei confronti del proprio cliente, applicando scelte che hanno determinato un grave danno e perdite illegittime all’investitore. Il tribunale mediante sentenza ha quindi stabilito il risarcimento da parte della banca al cliente Martingale Risk pari ad una somma di 209.788,66 €  

Accordo raggiunto in 18 mesi dalla firma del mandato  


Dicembre 2020 – Privato investitore Campano – Trading online

Privato investitore campano si è affidato a Martingale Risk per recuperare il denaro impegnato in  investimenti azionari effettuati attraverso una nota società di trading internazionale. I nostri esperti hanno evidenziato operazioni scorrette sui due account di investimento che hanno causato perdite al cliente. A seguito della nostra attività di negoziazione, la società di trading ha accettato di risarcire il cliente per 24.902 € .

Accordo raggiunto in 6 mesi dalla firma del mandato


Dicembre 2020 – Privata investitrice Campana – Trading online

Privata investitrice campana ha scelto di affidarsi ai nostri professionisti al fine di recuperare perdite subite a causa del trading online effettuato con una nota piattaforma internazionale. Grazie all’attività di negoziazione condotta dalla Martingale Risk l’intermediario ha risarcito la nostra cliente per un importo a pari 5.107 €.  

Accordo raggiunto in 6  mesi dalla firma del mandato


Dicembre 2020 – Privato Lombardo – Trading online

Privato investitore lombardo si è rivolto a Martingale Risk per verificare le perdite subite a causa degli investimenti in trading online effettuati con una nota piattaforma internazionale. I nostri professionisti hanno appurato irregolarità nella gestione delle finanze e nel loro impiego, grazie alla negoziazione condotta dalla Martingale Risk l’intermediario ha risarcito il cliente per una somma pari a 20.464 €.  

Accordo raggiunto in 6 mesi dalla firma del mandato


Dicembre 2020 – Investitori della provincia di Lucca – Acquisto Obbligazioni MPS

Privati investitori della provincia di Lucca hanno scelto Martingale Risk per ottenere il risarcimento dalle perdite subite su obbligazioni subordinate MPS. I nostri esperti hanno dimostrato la colpevolezza dell’intermediario che ha violato i termini di profilazione MIFID e di conseguenza ha applicato valutazioni scorrette circa l’adeguatezza e l’appropriatezza degli investimenti nei confronti dei clienti. A seguito della decisione favorevole presso l’ACF, l’intermediario è stato quindi obbligato a risarcire ai clienti la somma di 125.451,41 €.  

Accordo raggiunto in 15 mesi dalla firma del mandato


Novembre 2020 – Privato – Acquisto obbligazioni MPS

Privati investitori siciliani hanno contattato Martingale Risk per verifiche in merito all’acquisto di obbligazioni MPS tramite la propria banca. Dalle analisi svolte si sono evidenziate diverse violazioni della normativa di settore poste in essere da parte dell’istituto bancario. A seguito dell’avvio del procedimento presso l’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) la banca ha deciso di negoziare e risarcire il cliente di un importo pari a 18.500 €, circa il 60% delle perdite subite a causa dell’investimento.

Accordo raggiunto in 11 mesi dalla firma del mandato 


Novembre 2020 – Privato – Acquisto obbligazioni Lira Turca

Privato investitore campano ha scelto di affidarsi a Martingale Risk per difendere i propri diritti e recuperare le proprie perdite subite a causa di obbligazione obbligazioni in Lira Turca. A seguito della nostra analisi approfondita sono emerse importanti responsabilità a carico della banca intermediaria, che non aveva adempiuto agli obblighi di profilazione e adeguatezza, oltre ad aver omesso di comunicare al cliente gli importanti rischi dell’ investimento. Per questo l’Arbitro per le Controversie Finanziarie si è espresso a favore del cliente Martingale Risk e la banca intermediaria è stata costretta a versare un risarcimento pari a 127.000,00 €.

Accordo raggiunto in 18 mesi dalla firma del mandato  


Novembre 2020 – Privato – Acquisto obbligazioni Lira Turca

Privato investitore campano ha scelto Martingale Risk per richiedere un risarcimento delle perdite subite a causa di obbligazioni in Lira Turca. A seguito dell’analisi dei nostri professionisti, con più di 10 anni di esperienza sul campo, sono emerse evidenti e gravi carenze da parte dell’istituto intermediario che, tramite il proprio consulente, non aveva informato correttamente il cliente sui rischi dell’operazione finanziaria, oltre ad aver effettuato una non valida e parziale profilatura. L’Arbitro per le Controversie Finanziarie si è espresso favorevolmente, obbligando la banca intermediaria ad un risarcimento di 21.208,00 €.

Accordo raggiunto in 18 mesi dalla firma del mandato  


Novembre 2020 – Privato – Acquisto obbligazioni Lira Turca

Privato investitore campano si è rivolto alla Martingale Risk per ottenere il risarcimento delle perdite subite a causa di obbligazioni in Lira Turca. I nostri specialisti hanno evidenziato inadempienze da parte dell’istituto bancario intermediario, in merito alla natura, alla provenienza ed al rischio insito nei titoli negoziati, oltre alla violazione degli obblighi relativi alla valutazione di adeguatezza. L’Arbitro per le Controversie Finanziarie si è quindi espresso favorevolmente, condannando l’intermediario a risarcire il nostro cliente per una somma di più di 44.000 €

Accordo raggiunto in 18 mesi dalla firma del mandato  


Ottobre 2020 – Privato – Acquisto azioni MPS

Privati investitori hanno chiesto assistenza alla Martingale Risk per ottenere il risarcimento delle perdite subite in azioni MPS. I nostri professionisti hanno evidenziato inadempienze da parte dell’istituto, quali la mancanza di un regolare contratto quadro, la mancata informativa relativa al diritto di recesso e quella sulle caratteristiche di rischio dell’investimento oltre alla verifica degli standard di adeguatezza e appropriatezza delle operazioni rispetto al profilo dei risparmiatori. Grazie al ns team di periti e avvocati, i clienti sono riusciti a recuperare la somma di 285.000 € mediante la sottoscrizione di un accordo transattivo in corso di causa.  

Accordo raggiunto in 16 mesi dalla firma del mandato  


Ottobre 2020 –  Azienda Veneta – Acquisto titoli MPS

Azienda Agricola ci ha chiesto di verificare la correttezza dei propri investimenti finanziari in titoli MPS. Il nostro team di esperti ha evidenziato evidenti violazioni comportamentali imputabili all’istituto finanziario: la banca infatti non ha informato correttamente il cliente rispetto a tutti i rischi legati agli strumenti finanziari proposti, venendo meno agli obblighi di diligenza, correttezza e trasparenza ai sensi del T.U.F. Grazie a Martingale Risk l’azienda cliente è riuscita ad ottenere, tramite accordo chiuso in corso di ACF, ovvero in fase extragiudiziale, una somma di € 75.000  

Accordo raggiunto in 12 mesi dalla firma del mandato 


Luglio 2020 – Privato investitore piemontese – Acquisto obbligazioni Portugal Telecom 

In corso di arbitrato (ACF) la banca ci ha contattato per concludere un accordo transattivo, attraverso il quale ha restituito al Cliente la somma complessiva di Euro 20.000 a fronte di una perdita di Euro 33.775,00.

Accordo raggiunto in 8 mesi dalla firma del mandato


Luglio 2020 – Un privato investitore piemontese – Acquisto obbligazioni Portugal Telecom

In corso di arbitrato (ACF) la banca ci ha contattato per concludere un accordo transattivo con il quale il cliente ha ricevuto il rimborso di Euro 22.500,00 pari al 67% della perdita subita.

Accordo raggiunto in 7 mesi dalla firma del mandato


Giugno 2020 – Un privato investitore della Lombardia – Acquisto Azioni MPS 

Dalla perizia svolta sono emerse responsabilità precontrattuali e contrattuali della Banca. Durante la procedura stragiudiziale di ACF, e senza bisogno di andare in causa, la banca ha proposto al cliente di firmare un accordo attraverso il quale gli ha riconosciuto la restituzione di Euro 20.000 pari al 60% delle perdite subite.

Accordo raggiunto in 10 mesi dalla firma del mandato


Giugno 2020 – Due privati coniugi di Salerno – Obbligazioni Subordinate 

Martingale Risk ha presentato, per conto del cliente, un reclamo inerente gli investimenti effettuati da quest’ultimo, evidenziando l’inadeguatezza dei titoli consigliati ai clienti dall’intermediario finanziario con annessa illegittimità della profilatura MIFID. Grazie ai professionisti della Martingale Risk, a seguito di una decisione positiva in ACF, il cliente ha potuto beneficiare del recupero di una somma pari ad Euro 21.300.

Accordo raggiunto in 9 mesi dalla firma del mandato


Maggio 2020 – Investitori piemontesi – Titoli Portugal Telecom

I Clienti ci hanno affidato l’incarico di recuperare le perdite subite a causa degli investimenti finanziari in titoli Portugal Telecom. Dalla lettera di reclamo elaborata da Martingale Risk ed inviata alla banca sono emerse criticità legate all’acquisto degli strumenti finanziari, risultati rischiosi ed assolutamente non adeguati al profilo dei risparmiatori. In corso di arbitrato (ACF) la banca ci ha contattato per concludere un accordo transattivo con i clienti, attraverso il quale ha restituito a questi ultimi la somma di Euro 100.000 ovvero il 50% delle perdite subite dai coniugi.

Accordo raggiunto in 6 mesi dalla firma del mandato


Aprile 2020 – Un investitore privato della provincia di Taranto – Investimenti in Certificati

Il Cliente ci ha chiesto aiuto per recuperare le somme perse a seguito dell’investimento in un certificato altamente speculativo consigliato dai promotori della sua Banca di fiducia, con cui intratteneva rapporto di conto da anni. Grazie all’arbitrato extragiudiziale avviato dalla Martingale Risk in favore del Cliente, l’investitore – all’esito del giudizio – è riuscito ad ottenere il ristoro integrale delle perdite subite nell’investimento, pari a 26.000,00 Euro.

Accordo raggiunto in 12 mesi dalla firma del mandato


Dicembre 2019 – Una risparmiatrice del Piemonte – Perdita da Investimenti

Ci ha affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa degli investimenti in titoli Portugal Telecom. Dalla relazione tecnica elaborata dai periti Martingale Risk sono emerse criticità legate all’acquisto di tali strumenti finanziari, risultati altamente rischiosi e non adatti al profilo della cliente, che le hanno causato una perdita complessiva di Euro 30.000. Dopo l’invio del reclamo di Martingale Risk alla Banca,
quest’ultima ha proposto alla cliente di trovare un accordo attraverso il quale ha riconosciuto alla risparmiatrice il rimborso di Euro 25.000.

Accordo raggiunto in 6 mesi dalla firma del mandato 


Dicembre 2019 – Un investitore privato della Lombardia – Perdita da Investimenti

Ci ha affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa degli investimenti finanziari in Portugal Telecom. La perizia tecnica ha reso possibile quantificare Euro 50.000 di perdite contestabili. In corso di arbitrato extragiudiziale, la Banca ha accettato di firmare un accordo transattivo con il quale ha riconosciuto all’investitore il rimborso di Euro 30.000 pari al 60% delle sue perdite.

Accordo raggiunto in 10 mesi dalla firma del mandato


Dicembre 2019 – Un investitore privato di Roma – Perdite da Investimenti

Ci ha affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite in titoli Portugal Telecom. La perizia tecnica ha reso possibile quantificare Euro 100.000 di perdite contestabili. In corso di arbitrato extragiudiziale, la banca ha riconosciuto al Cliente la restituzione di parte
delle perdite subite, ovvero Euro 50.000.

Accordo raggiunto in 9 mesi dalla firma del mandato


Ottobre 2019 –Investitore della Sardegna – Perdita da Investimenti

Ci ha affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa degli investimenti finanziari effettuati con una società di trading. Dalla relazione tecnica elaborata dai periti Martingale Risk sono emerse criticità legate all’acquisto degli strumenti finanziari, risultati complessi ed altamente rischiosi, non in linea con il profilo di rischio del Cliente. Prima della causa, la banca ha accettato di firmare un accordo transattivo con il quale ha riconosciuto al Risparmiatore un rimborso, per un totale di Euro 75.000.

Accordo raggiunto in 10 mesi dalla firma del mandato


Agosto 2019 –Investitore della Basilicata – Perdita da Investimenti

Ci ha affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa degli investimenti finanziari effettuati con una società di trading. Dalla relazione tecnica elaborata dai periti Martingale Risk sono emerse criticità legate all’acquisto degli strumenti finanziari, risultati complessi ed altamente rischiosi, non in linea con il profilo di rischio del Cliente. In corso di causa, la banca ha accettato di firmare un accordo transattivo con il quale ha riconosciuto al Risparmiatore recuperato un rimborso da parte delle perdite subite a causa dell’operatività in investimenti finanziari, per un totale di Euro 110.000.

Accordo raggiunto in 12 mesi dalla firma del mandato


Agosto 2019 –Investitore toscano – Perdita da Investimenti

Ci ha incaricato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa delle obbligazioni Lehman Brothers, acquistate nel 2008 su consiglio dell’intermediario finanziario. Dalla perizia svolta sono emerse irregolarità contestabili alla Banca. All’esito della procedura stragiudiziale di ACF, e senza bisogno di andare in causa, il Cliente ha ottenuto un recupero di Euro 55.000 oltre agli interessi legali.

Accordo raggiunto in 8 mesi dalla firma del mandato


Giugno 2019 – Coppia di coniugi della Lombardia – Investimenti

Ci ha assegnato l’analisi di operazioni di investimento acquistati per il tramite di un noto intermediario finanziario italiano. Dalla relazione tecnica elaborata dai periti Martingale Risk sono emerse criticità legate alla stipula dei prodotti finanziari, oltre a numerose violazioni poste in essere dall’Intermediario sia in fase extra-contrattuale che contrattuale. Nell’ambito dell’arbitrato extragiudiziale, la Banca ci ha contattato per trovare un accordo, proponendo ai Clienti un risarcimento di € 30.000, pari a circa al 70% delle somme complessivamente perse in trading.

Accordo raggiunto in 5 mesi dalla firma del mandato


Giugno 2019 – Due privati investitori del Lazio e dell’Abruzzo – Recupero da Investimenti

Ci hanno incaricato di eseguire l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa degli investimenti finanziari effettuati con una società di trading internazionale. Dalla relazione tecnica elaborata dai periti Martingale Risk sono emerse criticità legate all’acquisto degli strumenti finanziari, risultati complessi ed altamente rischiosi, non in linea con il profilo di rischio di entrambi i clienti. Nell’ambito dell’arbitrato extragiudiziale, i Risparmiatori hanno recuperato buona parte delle perdite subite a causa dell’operatività in investimenti finanziari, per un totale di Euro 25.000.

Accordo raggiunto in 5 mesi dalla firma del mandato


Febbraio 2019 – Privato pugliese – Perdita da Investimenti

Ci ha incaricato di eseguire l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite che aveva subito a causa degli investimenti finanziari effettuati con un primario Istituto bancario. Dalla relazione tecnica elaborata dai periti Martingale Risk sono emerse criticità legate alla stipula dei prodotti finanziari, oltre a numerose violazioni poste in essere dall’Intermediario sia in fase extra-contrattuale che contrattuale. Nell’ambito dell’arbitrato extragiudiziale, la Banca ci ha contattato per trovare un accordo, proponendo al Cliente un risarcimento pari ad € 35.000 a fronte dei € 53.000 di perdite inizialmente contestate.

Accordo raggiunto in 5 mesi dalla firma del mandato


Febbraio 2019 – Noto fornitore di attrezzatura per l’edilizia della Lombardia – Perdita da Investimenti

Ci ha affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa di investimenti. Da una approfondita analisi sono emerse numerose irregolarità contestabili all’Intermediario. All’esito della procedura stragiudiziale di ACF, e senza bisogno di andare in causa, la Società ha ottenuto un risarcimento pari all’80% delle somme inizialmente contestate.

Accordo raggiunto in 6 mesi dalla firma del mandato


Ottobre 2018 – Nota immobiliare pugliese – Perdita da Investimenti

Ci ha affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa di investimenti effettuati su consiglio dell’intermediario finanziario. Da una approfondita analisi svolta dai periti della Martingale Risk, sono emerse numerose irregolarità contestabili all’Intermediario. All’esito della procedura stragiudiziale di ACF, e senza bisogno di andare in causa, la società ha ottenuto un risarcimento della somma complessiva di Euro 500.000,00.

Accordo raggiunto in 6 mesi dalla firma del mandato


Settembre 2018 – Due coniugi del Veneto – Perdita da Investimenti

Ci hanno affidato l’attività di consulenza finalizzata al recupero delle perdite subite a causa delle obbligazioni Lehman Brothers, acquistate nel 2008 su consiglio dell’intermediario finanziario. Dalla perizia svolta sono emerse irregolarità contestabili alla Banca. All’esito della procedura stragiudiziale di ACF, e senza bisogno di andare in causa, i Clienti hanno ottenuto un recupero di Euro 20.500 corrispondente alle somme inizialmente investite, al netto delle cedole e rimborso già percepiti.

Accordo raggiunto in 5 mesi dalla firma del mandato


Luglio 2018 – Privato toscano – Obbligazioni

Ci ha affidato l’attività di consulenza tecnico-legale delle obbligazioni Lehman Brothers, acquistate nel 2008, dietro il suggerimento di un primario Istituto bancario italiano. Dalla perizia svolta dal nostro team di analisti sono emerse gravi irregolarità contestabili alla Banca. Grazie all’aiuto dei professionisti della Martingale Risk, in negoziazione stragiudiziale l’Istituto ha dovuto risarcire tutta la perdita. Il Cliente senza andare in causa ha potuto ottenere un beneficio economico complessivo pari a Euro 40.000.

Accordo raggiunto in 5 mesi dalla firma del mandato


Maggio 2018 – Privato investitore della Toscana – Perdita da Investimenti

Ci ha contattato per valutare la possibilità di recuperare le perdite subite a causa di un investimento pari ad Euro 500.000 in obbligazioni subordinate Banca Etruria che, avendo subito l’integrale riduzione del proprio valore, hanno causato al cliente la perdita di tutto il capitale investito. Martingale Risk ha presentato, per conto del cliente, un reclamo inerente gli investimenti effettuati da quest’ultimo, evidenziando le numerose violazioni degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza, trasparenza posti in essere dall’ intermediario finanziario. Grazie ai professionisti della Martingale Risk, il cliente ha potuto beneficiare del recupero di una somma pari ad Euro 250.000.

Accordo raggiunto in 9 mesi dalla firma del mandato


Dicembre 2016 – Coppia di coniugi milanesi – Obbligazioni

Ci ha affidato l’attività di consulenza tecnico-legale delle obbligazioni Lehman Brothers, acquistate per un controvalore di Euro 150.000 nel 2008, dietro il suggerimento di un primario gruppo bancario italiano. Dalla perizia svolta dal nostro team di analisti sono emerse gravi irregolarità
contestabili alla Banca. Infatti subito dopo l’invio della lettera di contestazione alla Banca da parte di Martingale Risk, senza la necessità di arrivare nemmeno all’incontro di mediazione, la Banca ha accettato di riconoscere ai clienti la restituzione di Euro 65.000 a titolo di rimborso per le perdite subite a causa dell’operatività.

Accordo raggiunto in 5 mesi dalla firma del mandato


Novembre 2016 – Privati Investitori bolognesi – Obbligazioni 

Ci hanno conferito l’incarico di recuperare le perdite subite a causa di obbligazioni Lehman Brothers vendute da un conosciuto Istituto di Credito nazionale. Dopo l’elaborazione della perizia da parte di Martingale Risk e l’invio della lettera di contestazione alla Banca, quest’ultima ha contattato i ns legali e, dopo un paio di mesi di trattative, ha accettato di restituire ai clienti la somma di Euro 20.000 pari a circa il 50% degli importi contestati, evitando la successiva azione legale.

Accordo raggiunto in 6 mesi dalla firma del mandato


Novembre 2016 – Privato investitore del viterbese – Perdite da Investimenti

Ci ha contattato per valutare la possibilità di recuperare le perdite subite a causa di un investimento in un fondo emesso da un noto istituto di credito. Dall’analisi dei documenti sono emersi effettivamente profili di illegittimità tali da permettere la contestazione dell’intera operatività. Il cliente ci ha pertanto conferito l’incarico per inviare una lettera di reclamo alla banca. Durante il primo incontro di mediazione la banca ha manifestato la volontà di trovare un punto di incontro, arrivando a sottoscrivere un accordo di mediazione con il quale ha restituito al cliente il 50% delle somme investite.

Accordo raggiunto in 4 mesi dalla firma del mandato


Febbraio 2016 – Coniugi romani, facoltosi Investitori – Perdite da investimenti

Ci hanno contattato per verificare la correttezza della Gestione Patrimoniale operata da primario Istituto di Credito internazionale, che, negli anni, ha causato loro ingenti perdite. Dopo un tentativo di conciliazione conclusosi negativamente, i legali della banca hanno intavolato trattative amichevoli per evitare la causa da parte dei clienti e, dopo alcuni mesi, la banca ha accordato un rimborso di Euro 65.000 a fronte delle perdite complessivamente registrate e pari ad Euro 200.000 circa.

Accordo raggiunto in 12 mesi dalla firma del mandato


Ottobre 2015 – Famiglia benestante di Privati Investitori romani – Perdite da Investimenti

Si è affidata a noi perché intenzionata a recuperare le perdite subite a seguito dei risultati negativi della Gestione Patrimoniale operata da primario Istituto di Credito internazionale. Dopo un tentativo di conciliazione con esito negativo, i legali hanno intavolato trattative stragiudiziali che, dopo alcuni mesi, hanno permesso alla famiglia di ottenere un rimborso da parte della banca di € 80.000.

Accordo raggiunto in 11 mesi dalla firma del mandato


Settembre 2015 – Una famiglia benestante pugliese – Perdite da Investimenti

Nel 2010 si è resa conto, inaspettatamente, di aver subito ingenti perdite sul portafoglio titoli che aveva dato in gestione ad una banca olandese. Si è così rivolta a Martingale Risk per verificare la correttezza della gestione patrimoniale e dei relativi investimenti operati dalla banca, attraverso una relazione tecnica che ha ricostruito tutta l’operatività. La relazione tecnica ha messo in luce numerosi comportamenti illegittimi della Banca, sia in fase di gestione del portafoglio che di reportistica ai clienti. Grazie all’esperienza dei legali e degli analisti della Martingale Risk, ai quali la famiglia aveva conferito un mandato legale per procedere con la causa, il Tribunale di Trani ha dato ragione ai clienti, ravvisando la responsabilità contrattuale della Banca, ed ha condannato l’istituto al risarcimento danni per un importo pari ad € 1.205.792,79 oltre spese di lite e di CTU.


Gennaio 2015 – Un investitore piemontese – Obbligazioni

Ci aveva affidato, nel 2012, l’attività di consulenza tecnica su alcune obbligazioni LEHMAN BROTHERS, acquistate nel 2005 per un valore di circa € 80.000, dietro suggerimento del proprio gestore bancario. La Martingale Risk, dopo attenta analisi, ha rilevato e dimostrato, nella relazione tecnica, gravi irregolarità poste in essere dalla Banca. La Martingale Risk, lavorando congiuntamente ad un primario avvocato specializzato, è riuscita a vincere la causa e a recuperare la somma di € 80.734,86, pari al 100% del valore dell’investimento originario.

Accordo raggiunto in 24 mesi dalla firma del mandato


Ottobre 2014 – Privati Investitori – Perdite da Investimenti

Ci hanno conferito l’incarico di recuperare le perdite subite a seguito dei risultati negativi della Gestione Patrimoniale operata da primario Istituto di Credito internazionale. La transazione si è conclusa con la corresponsione da parte della banca, in entrambi i casi, di circa il 50% delle perdite subite.

Accordo raggiunto in 12 mesi dalla firma del mandato


Gennaio 2013 – Imprenditore edile romano – Investimenti

Che aveva investito in fondo immobiliare di primario istituto bancario. L’attenta disamina della gestione del fondo e del rapporto con gli investitori ha consentito di rilevare criticità significative nella condotta della banca. La transazione amichevole ha consentito di recuperare per cassa il 25% circa delle perdite subite.

Accordo raggiunto in 7 mesi dalla firma del mandato


Aprile 2012 – Società produttrice di macchinari industriali nella provincia di Treviso – Perdite da Investimenti

Il cliente ci ha sottoposto un contratto esotico estinto nel 2008. La banca ha offerto la restituzione del 61% delle perdite totali.

Accordo raggiunto in 4 mesi dalla firma del mandato