IL PROBLEMA DEI CONTRATTI DERIVATI CHE COINVOLGE MIGLIAIA DI IMPRESE ED ENTI LOCALI

 Martingale Risk è una società di primissimo piano nell’attività di recupero di perdite causate dalle banche su Conti Correnti affidati, Strumenti Derivati, Finanziamenti, Leasing e Investimenti finanziari (perdite da azioni, obbligazioni e trading online).

Dal 2008 più di 7.000 Aziende si sono rivolte alla Martingale Risk ottenendo il rimborso dei costi, oneri e commissioni illegittimamente pagati.

In tutti i casi nei quali abbiamo riscontrato irregolarità nei contratti, le aziende clienti hanno ottenuto il rimborso di circa la metà di quanto perso!

Mettici alla prova! Con una Valutazione Preliminare Gratuita

Prenota un’Analisi Gratuita e senza impegno

COSA POSSIAMO CONTESTARE SUI CONTRATTI DERIVATI?

Dalla fine degli anni ’90 le maggiori banche italiane ed estere hanno proposto e venduto su larga scala contratti derivati di tipo “IRS” o “Swap” caratterizzati da strutture altamente complesse, tali da creare ingenti perdite nei bilanci dei clienti. In alcuni casi, le perdite subìte dai derivati sono state la causa del loro fallimento.

Abbiamo riscontrato che numerose imprese sottoscrittrici di derivati ufficialmente classificati come “vanilla” e quindi venduti con l’obiettivo “di pura copertura” (parliamo in particolare di Interest Rate Swap “fisso contro variabile”, di Interest Rate Cap o di swap di copertura sui tassi di cambio), in pratica non rispettavano i requisiti di legge e regolamentari in materia di trasparenza e di buona condotta da parte dell’intermediario, facendo sì che il contratto diventasse di natura speculativa. Concretamente, parliamo di vizi essenziali che spaziano dalla mancata sottoscrizione del contratto quadro prima della stipula del derivato, all’imputazione di costi occulti non dichiarati nel contratto, alla mancanza del debito sottostante di pari importo, di pari durata ed ammortamento, per concludere con la mancata rappresentazione del mark to market del derivato al momento della stipula.

La Delibera Consob n. 11522/1998, oggi sostituita dalla Delibera n.16190/2007, stabilisce l’obbligo per gli intermediari di fornire ai clienti le informazioni relative a tutti i costi e/o commissioni incorporate negli strumenti finanziari. Quest’obbligo, tuttavia, è stato largamente disatteso in fase di vendita di molti strumenti finanziari ed in particolar modo di contratti derivati.

I nostri modelli proprietari di pricing di strumenti derivati, sviluppati internamente grazie alla nostra esperienza di analisti quantitativi e strutturatori, ci permettono di calcolare il prezzo (fair value) e dunque le commissioni implicite per qualsiasi tipo di strumento derivato. Grazie a ciò, permettiamo alle aziende di estinguere a costo zero i contratti derivati in essere, scongiurando ulteriori perdite future e/o rinegoziare nuovi strumenti. I vizi sopra considerati rendono il contratto derivato annullabile con la possibilità per l’impresa di estinguerlo ottenendo il recupero delle perdite patite nel corso degli anni.

Una Valutazione Preliminare Gratuita dei tuoi Contratti Derivati, la quale identificherà, attraverso i calcoli dei nostri analisti, le possibili irregolarità da contestare alla tua Banca.

  • Conferma riportante i dati finanziari dei singoli derivati (indispensabile);
  • Contratto quadro per l’operatività in derivati (se presente);
  • Eventuale prospetto con le perdite subite;
  • Eventuale documentazione accessoria (ad es. dichiarazione di operatore qualificato o questionario Mifid).

Scopri i nostri casi di successo

Trova il caso più vicino a te!

Parla con un nostro consulente

Risolveremo insieme il tuo problema

SCOPRI I NOSTRI APPROFONDIMENTI SU CONTRATTI DERIVATI