Martingale Risk è una società di ingegneria finanziaria leader nel settore della contestazione bancaria. Da oltre 15 anni assiste investitori privati che hanno registrato perdite a seguito di acquisti di strumenti finanziari come azioni o obbligazioni, senza richiedere nessun costo anticipato. Spesso i privati risparmiatori che si rivolgono alle banche per investire in titoli, incappano in inadempienze delle stesse, che non sempre si attengono ai propri obblighi legali. Molti istituti di credito italiani sono stati sottoposti, negli anni, a sanzioni pecuniarie per non aver assolto ai propri obblighi nei confronti dei clienti. Martingale Risk contesta tali comportamenti per ottenere il giusto risarcimento per i propri clienti, proprio come avviene nel caso dell’acquisto di obbligazioni Astaldi.

 

IL CASO ASTALDI

 

Astaldi SpA è una multinazionale attiva nel settore delle costruzioni, nonché appaltatore generale leader in Italia per la realizzazione di grandi opere ingegneristiche. L’azienda ha purtroppo attraversato negli anni un periodo di grave crisi finanziaria e patrimoniale. In particolare, il 28 settembre 2018 la società ha richiesto l’accesso alla procedura del concordato preventivo con riserva in attesa di un piano che permetta di sopravvivere a questa critica situazione. In seguito Standard and Poor’s ha declassato l’azienda al rating di livello D, certificandone la situazione di default finanziario.

Tale scenario era del tutto imprevedibile per gli investitori di Astaldi. Difatti, nonostante la società fosse già consapevole della situazione di difficoltà ad inizio 2018, non ha condiviso alcuna informazione con gli obbligazionisti, posticipando due volte la pubblicazione del bilancio semestrale. In questo modo, la maggior parte degli investitori ha subito perdite ancora più ingenti. Infatti, mentre attendevano il rialzo dei titoli, i professionisti vendevano le obbligazioni e speculavano al ribasso. Chi era in possesso di obbligazioni, si è ritrovato con un valore pari al 30% del prezzo nominale di sottoscrizione.

 

OBBLIGAZIONI ASTALDI: LE ULTIME VITTORIE DI MARTINGALE RISK

 

Negli anni le banche intermediarie hanno venduto titoli tossici, tra cui obbligazioni Astaldi, in assoluto spregio dei diritti dei clienti. Nella maggior parte dei casi gli istituti bancari si sono macchiati di carenze rispetto agli obblighi informativi, di trasparenza e correttezza nei confronti dei privati investitori. O ancora, di inadempienze circa la corretta valutazione dell’adeguatezza e appropriatezza delle operazioni rispetto al profilo di rischio e di conoscenza finanziaria del cliente.

Solo nell’ultimo mese, Martingale Risk ha ottenuto per i propri clienti risarcimenti per oltre € 135.000 su obbligazioni Astaldi. In tutti questi casi, le vittorie sono arrivate attraverso decisioni positive dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie.

In data 11 gennaio 2022, con la decisione n. 4917, l’ACF si è pronunciato contro banca intermediaria colpevole di non aver prodotto la documentazione necessaria atta ad adempiere ai propri obblighi informativi. Tali documenti infatti, non essendo aggiornati alla data dell’operazione, non riportavano correttamente il reale livello di rischio legato al titolo. L’ACF ha dunque stabilito un risarcimento pari a € 28.646,07 per il nostro cliente. Leggi qui il testo integrale della decisione.

Con la decisione n. 4873 del 3 gennaio 2022, l’Arbitro ha accertato gravi inadempienze in capo alla banca intermediaria relative agli obblighi di informazione sulle caratteristiche degli strumenti finanziari, oltre all’omessa rilevazione dell’inappropriatezza dell’investimento per il cliente. La banca intermediaria è stata condannata a pagare il risarcimento di € 57.985,54. Puoi trovare qui il testo integrale della decisione.

Grazie al lavoro svolto dal nostro team tecnico legale, l’ACF, con decisione n. 4709 del 6 dicembre 2021, ha riconosciuto come la banca controparte non abbia assolto correttamente ed esaustivamente ai propri obblighi di informazione e di profilazione nei confronti dell’investitore. L’ACF ha quindi condannato la banca intermediaria a risarcire il nostro cliente della cifra di € 52.027,64. Leggi qui il testo integrale della decisione.

 

HAI SUBITO PERDITE DA OBBLIGAZIONI ASTALDI? CONTATTACI SUBITO

 

Martingale Risk offre a tutti i clienti interessati, l’Analisi Preliminare Gratuita, attraverso la quale il nostro team di analisti specializzati studierà il caso per capire se e quanto è possibile recuperare.

Verrai poi seguito in tutte le fasi del contenzioso, a partire dalla mediazione con la banca. Laddove questa non bastasse, contestando le inadempienze di fronte all’Arbitrato per le Controversie Finanziarie oppure tramite vera e propria causa legale. Martingale Risk può vantare un tasso di successo sulle contestazioni avviate di oltre il 93% con più di 255 milioni di euro già recuperati per i propri clienti.

Il vantaggio competitivo di Martingale Risk consiste proprio nella contestazione a Zero Costi anticipati. Chi sceglie di affidarsi a noi, non dovrà sostenere nessun costo iniziale, corrispondendo unicamente una percentuale sulle somme recuperate e solo a risarcimento effettivamente avvenuto.