CORTE DI APPELLO DI BOLOGNA: CONFERMATA NULLITÀ CONTRATTI INVESTIMENTO PER MANCANZA DELLA CLAUSOLA DI RECESSO

>>CORTE DI APPELLO DI BOLOGNA: CONFERMATA NULLITÀ CONTRATTI INVESTIMENTO PER MANCANZA DELLA CLAUSOLA DI RECESSO

CORTE DI APPELLO DI BOLOGNA: CONFERMATA NULLITÀ CONTRATTI INVESTIMENTO PER MANCANZA DELLA CLAUSOLA DI RECESSO

2019-04-12T10:39:38+00:00 aprile 12th, 2019|

Un investitore ha ottenuto il riconoscimento della nullità dei contratti di investimento ”My Way” per la mancata previsione della facoltà di recesso anticipato in suo favore, riuscendo a recuperare le somme precedentemente versate alla banca, pari ad € 98.539,72.

A stabilirlo la Corte d’Appello di Bologna, con Sentenza n. 1274/2016 del 13/7/2016. Quest’ultima ha confermato la precedente sentenza di primo grado enunciata dal Trib. Rimini (Sentenza n. 1352 del 2010) in favore del cliente, riaffermando ancora una volta l’obbligatorietà della clausola di recesso ai sensi dell’art. 30 TUF nel prospetto informativo degli investimenti, a pena di nullità dell’operatività intrattenuta.

Il Collegio, ribadendo che la clausola di recesso ha la importantissima funzione di informare l’investitore della possibilità di recedere dal contratto in caso di offerta fuori sede (vale a dire contratti firmati fuori dai locali dell’intermediario) ha sottolineato che quest’ultima deve essere obbligatoriamente presente in contratto e deve essere riportata in maniera chiara e visibile, per permettere una facile lettura e comprensione all’investitore.

Nullità del contratto per mancato diritto di recesso di cui Art. 30 TUF

Come anticipato, già il Tribunale di Rimini, con sentenza del 2010, in accoglimento della domanda attorea, aveva dichiarato la nullità del contratto firmato tra le parti, e dei contratti ad esso collegati, per violazione dell’art. 30 TUF. Già era stata riscontrata tale mancanza, con conseguente condanna della Banca alla restituzione delle somme versate dall’attore pari a € 98.539,72 oltre interessi e pagamento delle spese di lite.
La sentenza di primo grado, impugnata dalla banca, è stata recentemente confermata dal Collegio di Bologna. La Corte di Appello ha ancora una volta sottolineato l’elevato livello di tutela che deve essere garantito attraverso la clausola di recesso anticipato ai consumatori quando si trovino a firmare contratti fuori dai locali della banca.

La corretta applicazione di tali principi comporta che il diritto di recesso di cui all’art. 30 TUF trovi espressa previsione all’interno delle clausole negoziali e sia inserito all’interno del contratto stipulato tra le parti, permettendo all’investitore di capire che può recedere dal contratto stesso senza conseguenze, dopo aver avuto a disposizione un congruo termine per valutare l’investimento compiuto.

La pronuncia in commento permette di poter contestare la nullità di quegli strumenti di investimento e finanziari, ivi compresi i cd. derivati, stipulati fuori sede ovvero fuori dai locali della banca nel caso in cui manchi la clausola di recesso nel contratto quadro ma anche in ogni successiva stipulazione in esecuzione di esso, se a firmarli è un cliente al dettaglio e non un operatore qualificato.

Come ottenere la nullità dei tuoi contratti di investimento?

L’esperienza maturata da Martingale Risk dimostra come gran parte dei contratti derivati negoziati dalle banche italiane presentino irregolarità che, se contestate, potrebbero portare alla potenziale nullità dei contratti d’investimento e alla conseguente restituzione delle perdite subite, grazie all’ausilio dei periti e degli avvocati Martingale Risk altamente specializzati in diritto bancario e finanziario, che elaborano perizie solide e fondate e sono in grado di sfruttarle validamente nella negoziazione con la banca.

Martingale Risk, società leader nella consulenza per la soluzione di problematiche bancarie e finanziarie, mette a disposizione gli strumenti atti a verificare la correttezza dei contratti derivati sottoscritti, ma anche dei contratti di mutuo, leasing, conti correnti ed investimenti finanziari.
Una volta accertata, tramite un Check-up gratuito, la presenza di anomalie contestabili alla Banca e gli importi potenzialmente recuperabili, Martingale Risk propone un mandato professionale finalizzato al recupero di tutto quanto illegittimamente pagato, facendo leva sulle migliori competenze professionali tecniche e legali disponibili presso la propria struttura.

I Casi di successo ottenuti da Martingale Risk dimostrano come siano moltissime le Imprese, i Privati e gli Enti locali che, in fase stragiudiziale o in corso di causa, hanno trovato un accordo transattivo con la banca e recuperato/risparmiato le somme indebitamente corrisposte e le perdite ingiustamente subite.

Il tutto assistito dalla Politica del Costo Zero: in alcuni casi preventivamente selezionati, Martingale Risk valuta la possibilità di aiutare i clienti proponendo loro un mandato professionale tutto “al variabile”, con un compenso calcolato unicamente sugli importi recuperati e/o risparmiati ottenuti a seguito di accordo transattivo.
Ciò permette ai clienti di recuperare le somme indebitamente corrisposte alle Banche senza dover sostenere un ulteriore aggravio di costi o spese.

Per ogni ulteriore chiarimento o per prenotare un Check-up gratuito, La invitiamo a contattare i seguenti recapiti:

Roma – Largo del Nazareno, 15
Tel. 06/32652828

Milano – Via Privata Maria Teresa, 4
Tel: 02/89014090

Con i migliori saluti,
Martingale Risk

Leave A Comment

Contatti

Roma - sede legale: Largo del Nazareno 15, 00187

Phone: 06/32652828
Fax: 06/4883638
Email: contact@martingalerisk.com

Altre sedi

Milano: via Privata Maria Teresa 4, 20123
Phone: 02/89092280

Martingale Risk Ltd
London UK: Ludgate Square EC4M