Dalla nostra esperienza, sono molti i casi di conti correnti in cui emergono profili di criticità contestabili e per i quali si può ottenere la restituzione degli oneri illegittimi indebitamente corrisposti dalle Aziende alle Banche.

In merito vi segnaliamo una recente sentenza del Tribunale di Spoleto del 20 luglio 2017, con la quale una Banca è stata condannata alla restituzione di Euro 55.559,30 ad un Azienda a titolo di nullità della clausola anatocistica e delle commissioni implicite non validamente pattuite.

Nel caso di specie il Tribunale, attraverso la verifica operata da parte del CTU incaricato dal giudice, ha rilevato che su entrambi i rapporti di conto corrente, per tutto il periodo analizzato (novembre 1993 – gennaio 2006) sono stati indebitamente applicati costi e somme da parte dell’Istituto di Credito al Cliente.

In particolare, il CTU nell’effettuare il ricalcolo dei rapporti “dare-avere” tra cliente e banca, e dunque l’effettivo saldo del conto, ha scorporato dal conteggio le commissioni di massimo scoperto (la cui applicazione è risultata illegittima per la mancata indicazione dei criteri di applicazione della commissione stessa), oltre a quanto indebitamente corrisposto per effetto di una capitalizzazione degli interessi non univoca e non conforme a quanto stabilito dalle norme in vigore pro-tempore.

In merito alla C.M.S., secondo una recente impostazione giurisprudenziale, il giudice ne ha affermato la nullità tout court: “non trovando essa alcuna giustificazione causale, né quale corrispettivo per un servizio prestato per il cliente, né quale remunerazione per il denaro prestato, essendo tale funzione già assolta dalla corresponsione degli interessi”.

In conclusione, le somme indebitamente corrisposte da parte dell’Azienda cliente sono state complessivamente quantificate in Euro 55.559,3 che la Banca è stata condannata a restituire al Cliente.

Fonte: Sentenza del Tribunale di Spoleto del 20/06/2017- commissioni illegittime sui conti correnti

QUESTO CASO CONCRETO DIMOSTRA COME LA GIURISPRUDENZA STIA DANDO RAGIONE ALLE TESI CHE MARTINGALE RISK SOSTIENE DA ANNI ED UTILIZZA PER L’ELABORAZIONE DELLE PROPRIE RELAZIONI TECNICHE, PROSPETTANDO POSSIBILITÀ DI RECUPERO FONDATE AI PROPRI CLIENTI.

Per prenotare un check-up gratuito è sufficiente compilare il form sul ns sito (www.martingalerisk.com) oppure scrivere a info@martingalerisk.com o contattare i ns uffici ai seguenti recapiti telefonici:

Roma – Largo del Nazareno, 15

Tel. 800 057750 – 06/32652828

Milano – Via Privata Maria Teresa, 4

Tel. 02/89092280

Con i migliori saluti,

Martingale Risk.