La vicenda origina dal mancato pagamento delle rate, da parte del cliente, di due mutui ipotecari di Euro 300.000 e di Euro 110.000, stipulati rispettivamente in data 25.11.2008 e 28.12.2011.

L’istituto di credito, dopo aver segnalato in sofferenza la posizione sia del cliente intestatario del mutuo che del garante, si è rivolto al Tribunale di Trento, chiedendo ed ottenendo in data 24.4.2017 l’emissione di un decreto ingiuntivo sul complessivo debito residuo dei due mutui, pari ad Euro 357.442,43 oltre spese legali.

Il decreto è stato dichiarato dal Giudice provvisoriamente esecutivo: ciò significa che il debitore deve immediatamente pagare la somma ingiunta, altrimenti la banca può iniziare direttamente la procedura esecutiva per il recupero dell’intero ammontare, rifacendosi sia sui beni del mutuatario che su quelli del garante.

Il cliente ha deciso di rivolgersi a Martingale Risk per opporsi a tale procedura ed il 12 ottobre u.s. è riuscito ad ottenere la sospensione dell’esecuzione per un importo pari ad un terzo della somma iniziale, vale a dire Euro 111.146,09 rispetto ai 357.442,43 richiesti dalla banca.

Dunque il cliente – in attesa dell’esito del giudizio di merito – non sarà tenuto a versare all’istituto di credito tutti i soldi che quest’ultima gli ha richiesto.

Grazie alla perizia di Martingale Risk, che ha messo in luce evidenti irregolarità pattizie dei due mutui, oltre alla mancanza di documentazione contrattuale fondamentale, il Giudice ha ritenuto di procedere alla sospensione della concessa provvisoria esecutività del decreto ingiuntivo a cui il cliente, con i professionisti di Martingale Risk, si è opposto.

Per prenotare un check-up gratuito è sufficiente compilare il form sul ns sito (www.martingalerisk.com) oppure scrivere a info@martingalerisk.com o contattare i ns uffici ai seguenti recapiti telefonici:

Roma – Largo del Nazareno, 15
Tel. 800 057750 – 06/32652828

Milano – Via Privata Maria Teresa, 4
Tel. 02/89092280

Con i migliori saluti,
Martingale Risk.