ACF: INVESTITORE PORTUGAL TELECOM RICEVE UN RIMBORSO DI EURO 35.000 A CAUSA DELLA PROFILATURA MIFID INCONGRUENTE

Gli investitori che hanno acquistato titoli che a distanza di tempo hanno deluso le aspettative, causando loro la perdita di ingenti somme, e a volte anche dell’intero capitale investito, oggi hanno la possibilità di recuperare quanto andato in fumo.

A decretarlo è l’Arbitro per le Controversie Finanziare (ACF), organismo a cui Martingale Risk si rivolge da tempo per aiutare propri clienti beffati dagli investimenti sbagliati.

Secondo l’autorevole Arbitro, infatti, l’intermediario bancario, in fase di investimento, non può e non deve limitarsi ad effettuare l’operazione di acquisto per conto del cliente, ma deve svolgere una funzione attiva.

Dal 2007 infatti tutti gli investitori sono chiamati ad esprimere le proprie conoscenze ed esperienze sui mercati finanziari ed i propri obiettivi di investimento, mediante la compilazione del questionario Mifid.

Anche se formalmente le risposte al questionario Mifid vengono fornite dai clienti, la banca nel valutarle non deve porsi in una condizione di pura accettazione delle stesse, ma deve analizzarle in maniera critica.

Pertanto, di fronte a risposte inconferenti o incongruenti fra loro, l’istituto di credito deve fugare eventuali dubbi e giungere ad un criterio di adeguatezza/appropriatezza dell’operazione, rispetto al profilo di rischio dell’investitore, che sia validamente ponderato.

Molte decisioni dell’ACF dimostrano come la profilatura Mifid svolga un ruolo cruciale.

Anche il caso di specie, che ha riguardato l’acquisto da parte di un risparmiatore delle obbligazioni Portugal Telecom 5% 2019, oggetto di decisione dell’ACF n. 146/2017 del 14 dicembre 2017, conferma quanto sopra.

L’ACF è infatti sempre chiamato a verificare che la Banca abbia posto in essere sia un’attenta raccolta delle informazioni del cliente, tramite la profilatura Mifid, sia una corretta valutazione di adeguatezza/appropriatezza delle operazioni rispetto al profilo del cliente da parte della Banca.

Nel caso in esame, avendo ravvisato incongruenze nella profilatura Mifid, secondo l’ACF l’Investitore Portugal Telecom avrà diritto di ricevere un rimborso pari ad Euro 34.954,42 a titolo di risarcimento danno per le perdite subite.

Martingale Risk fino ad oggi ha ottenuto per i propri clienti, in moltissimi casi, il recupero delle perdite subìte, facendo leva su contestazioni di natura tecnico-legale, volte ad individuare e dimostrare i comportamenti illegittimi posti in essere delle banche.

Essa vanta un’esperienza consolidata nella soluzione di problematiche legate all’operatività in azioni, obbligazioni e gestioni patrimoniali.

Inoltre Martingale Risk, per dimostrare di voler aiutare a pieno i propri clienti, propone un incarico professionale che non prevede il pagamento di alcun compenso fisso anticipato, ma una percentuale finale calcolata sul beneficio economico ad effettivo recupero ottenuto.

I casi che giustificano questa impostazione di mandato verranno discrezionalmente valutati da Martingale Risk, a seguito di un’attenta analisi preliminare delle posizioni.

Per prenotare un check-up gratuito è sufficiente compilare il form sul ns sito (www.martingalerisk.com) oppure scrivere a info@martingalerisk.com o contattare i ns uffici ai seguenti recapiti telefonici:

Roma – Largo del Nazareno, 15
Tel. 800 057750 – 06/32652828

Milano – Via Privata Maria Teresa, 4
Tel. 02/89092280

2018-05-07T10:22:25+00:00 maggio 3rd, 2018|

Leave A Comment

Contatti

Roma - sede legale: Largo del Nazareno 15, 00187

Phone: 06/32652828
Fax: 06/4883638
Email: contact@martingalerisk.com

Altre sedi

Milano: via Privata Maria Teresa 4, 20123
Phone: 02/89092280

Martingale Risk Ltd
London UK: Ludgate Square EC4M